fbpx

Editoriale Marzo

Non so se e’ così anche per voi , ma per me Marzo e’ un mese pieno di attese. 

Innanzitutto si aspetta  che finisca l’inverno , anche se quest’anno e’ stato molto mite , e che arrivi la primavera. Io osservo  sempre con emozione  i primi alberi o cespugli che si colorano di fiori e profumi come il Calicantus o la mimosa , mi incanto a vedere i tramonti fiammeggianti e le albe nelle giornate limpide , incomincio a fare progetti pensando all’estate e soprattutto ho voglia di abiti più’ leggeri e di un look che corrisponda alle promesse della stagione che sta per arrivare . 

La moda pero’ corre sempre più’ veloce del tempo e Milano ha appena chiuso la fashion week con le presentazioni delle collezioni del prossimo inverno ,circondata dal suo mondo affascinante  di buyers giornalisti influencer e blogger che non badano  alle temperature  ma solo alle tendenze , e sfidano il vento gelido di fine febbraio sfoggiando outfit che vanno dalla pelliccia al copricostume con assoluta nonchalance . In ogni caso  sono sempre per me  fonte di grande curiosita’ e di ammirazione . 

Noi di Crida infatti ( io e Daniela ) abbiamo seguito tutto e abbiamo preso appunti , per voi, in questa settimana frenetica caratterizzata per la prima volta dall’assenza dei mercati asiatici a causa del coronavirus e negli ultimi due giorni dall’emergenza del contagio esplosa  anche in Italia con sfilate deserte , mascherine sul viso e collezioni raccontate in streaming.  

Una atmosfera anomala e preoccupante per una moda italiana che invece ci sembra sempre più’ orientata verso la solida certezza dell’eleganza classica. Ma di un classico che diventa moderno grazie ai dettagli di volume, materiali e colori  .  Le forme sono sempre più’ over per cappotti e cappe ( tantissime ) che avvolgono la figura come un morbido abbraccio, le giacche sono lunghe e un po’ maschili da portare con pantaloni morbidi o gonne diritte sotto il ginocchio. C’e’ voglia di tenerezza ma anche di un sensuale rigore dato dalle cinture che strizzano il punto vita di ogni capo spalla , valorizzando la  siluette e ( per chi ce le ha ) le gambe lunghissime. 

Minimalismo si, ma anche tocchi eccentrici come le frange che ritornano super protagoniste soprattutto nelle gonne e le catene che spuntano a decorare scarpe e, negli abiti,  profonde scollature. Le borse passano decisamente da un estremo all’altro : o sono giganti o piccolissime ( insomma non molto pratiche ne’ le une ne’ le altre ma … bellissime ) , e non dimentichiamoci l’invasione della pelle declinata non solo in pantaloni grintosi e giacche ma anche meravigliosi abiti e soprattutto nelle tute che saranno il capo più’ cool  della prossima stagione . 

Questo per darvi una carrellata delle nuove tendenze che ci aspettano in autunno , pero’ adesso siamo a Marzo e ora e’ il momento di goderci la primavera in arrivo , i colori must have ( giallo , verde, azzurro e caramello )  , i trench da buttare sulle spalle e gli occhiali da sole. 

Se anche voi avete voglia di luce , leggerezza e femminilità , guardate i nostri abiti CRIDA di seta e di cotone che a breve arriveranno anche nei negozi ( e questo ci rende super emozionate ) oppure sfogliate lo shop on line del nostro sito . Sono capi che secondo noi rispondono a quell’esigenza di eleganza raffinata ma anche pratica e portabile che rappresenta oggi  il segreto del made in Italy . Come ha detto Giorgio Armani  al termine della fashion week : “evitiamo il ridicolo , la moda deve valorizzare le donne non stuprarle con messaggi sbagliati.” 

Grazie Re Giorgio, a  nome di tutte le donne . 

Crida